Buoni lavoro per l’impiego di lavoratori: procedure ed obblighi

05 ottobre 2016

La disciplina del lavoro accessorio è stata oggetto di importanti ritocchi ad opera del decreto correttivo del Job Act. Se restano invariati i limiti economici annui e i requisiti in capo a committenti e prestatori, viene diversamente introdotto un nuovo adempimento per i committenti finalizzato a garantire la maggiore tracciabilità dei buoni lavoro e a contrastarne l’abuso. In particolare il committente imprenditore o professionista deve comunicare, almeno 60 minuti prima dell'inizio della prestazione, l’impiego del lavoratore all’Ispettorato Nazionale del lavoro. Quali nel dettaglio gli adempimenti? Si parla di lavoro accessorio per individuare prestazioni lavorative che possono essere rese nella generalità dei settori produttivi ma entro un limite di compensi stabilito dal legislatore. Proprio il rispetto dell’importo massimo rappresenta il carattere distintivo che definisce come accessoria la prestazione: per espressa previsione di legge qualunque prestazione, rientrante nei limiti economici previsti dalla norma, è per definizione occasionale e accessoria, anche qualora in azienda siano presenti lavoratori che svolgono le stesse funzioni con un contratto di lavoro subordinato. Ne deriva che, in sede di accertamento ispettivo, ed esclusivamente con riferimento ad un committente avente natura di impresa, nel caso di superamento del limite economico si può verificare se la prestazione svolta sia riconducibile ad un rapporto di tipo autonomo o subordinato, con le relative conseguenze sotto il profilo normativo e contributivo.

Archivio news

 

News dello studio

nov10

10/11/2016

Circolare n. 2 del 07.11.2016 dell'Ispettorato nazionale del Lavoro, in tema di GPS e art. 4, comma 2, L.300/70.

In ordine alla installazione di apparecchiature di localizzazione satellitare GPS su autovetture aziendali, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro con circolare n. 2 del 07.11.2016 ha fornito una interpretazione

ott10

10/10/2016

Personale marittimo: pronti i servizi online per l’assicurazione INAIL

Dal 10 ottobre sono disponibili i servizi online per le denunce di infortunio del settore navigazione. Si completa, pertanto, il quadro dei servizi INAIL a disposizione dei datori di lavoro della navigazione

ott10

10/10/2016

Lavoro accessorio: elementi e tempi della comunicazione

Il decreto correttivo del Jobs Act modifica le modalità operative di comunicazione dei dati del prestatore e della prestazione di lavoro accessorio. Oltre ai dati anagrafici o al codice fiscale,

News Lavoro

ott28

28/10/2020

Bonus da 800 a 1000 euro: a chi e quando spettano

Tra le novità del decreto Ristori, una

ott28

28/10/2020

Licenziamenti per giustificato motivo oggettivo: ritorna la revoca con costi

La legge di conversione del decreto Agosto

ott26

26/10/2020

CIGS: esonero di accantonamento del TFR. L’INPS liquida la quota ai lavoratori

Nel messaggio 3920 del 2020 l’INPS esamina