CCNL Confapi: il comparto alimentare si adegua al Jobs Act

05 ottobre 2016

La parte normativa dell’accordo firmato il 16 settembre 2016 per il rinnovo del CCNL dedicato alle PMI del comparto alimentare attua le norme contenute nel “Codice dei contratti” del Jobs Act: dalla disciplina del mutamento di mansioni all’adeguamento delle clausole contrattuali in materia di lavoro a tempo parziale, di lavoro a tempo determinato e di apprendistato. Introdotta, inoltre, nel settore alimentare la modalità di lavoro all’esterno dell’azienda con le tipologie contrattuali del telelavoro e del lavoro agile, da realizzare su base volontaria. Il 16 settembre 2016 Unionalimentari Confapi con Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil hanno siglato il nuovo CCNL per le aziende alimentari la cui vigenza copre il periodo dal 1° luglio 2016 al 30 giugno 2020. La parte normativa provvede ad inserire nel testo contrattuale le novità derivanti dal Jobs Act (D.Lgs. n. 81/2015) e ad introdurre nel settore modalità di lavoro all’esterno dell’azienda (telelavoro e lavoro agile) che costituiscono una novità per il settore. Mutamento di mansioni L’art. 2103 cod. civ., nel testo sostituito dall’art. 3, D.Lgs. n. 81, stabilisce che: - in caso di modifica degli assetti organizzativi aziendali che incida sulla posizione del lavoratore, questi può essere adibito a mansioni appartenenti al livello di inquadramento inferiore, purché rientranti nella medesima categoria legale; - ulteriori ipotesi di assegnazione di mansioni inferiori possono essere previste dai contratti collettivi, anche territoriali/aziendali.

Archivio news

 

News dello studio

nov10

10/11/2016

Circolare n. 2 del 07.11.2016 dell'Ispettorato nazionale del Lavoro, in tema di GPS e art. 4, comma 2, L.300/70.

In ordine alla installazione di apparecchiature di localizzazione satellitare GPS su autovetture aziendali, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro con circolare n. 2 del 07.11.2016 ha fornito una interpretazione

ott10

10/10/2016

Personale marittimo: pronti i servizi online per l’assicurazione INAIL

Dal 10 ottobre sono disponibili i servizi online per le denunce di infortunio del settore navigazione. Si completa, pertanto, il quadro dei servizi INAIL a disposizione dei datori di lavoro della navigazione

ott10

10/10/2016

Lavoro accessorio: elementi e tempi della comunicazione

Il decreto correttivo del Jobs Act modifica le modalità operative di comunicazione dei dati del prestatore e della prestazione di lavoro accessorio. Oltre ai dati anagrafici o al codice fiscale,

News Lavoro

ott28

28/10/2020

Bonus da 800 a 1000 euro: a chi e quando spettano

Tra le novità del decreto Ristori, una

ott28

28/10/2020

Licenziamenti per giustificato motivo oggettivo: ritorna la revoca con costi

La legge di conversione del decreto Agosto

ott26

26/10/2020

CIGS: esonero di accantonamento del TFR. L’INPS liquida la quota ai lavoratori

Nel messaggio 3920 del 2020 l’INPS esamina